1800934582Un classico della cucina tirolese che vi può salvare la cena. Con pochi accorgimenti infatti si riesce ad ottenere un ottimo risotto che risulta molto dolce grazie alle mele e ai pinoli, mitigato dal gusto saporito e salato dello speck, tipico affettato stagionato dell’Alto Adige e del Tirolo. Da provare!

400 gr di riso per risotti

2 mele golden

80 gr di speck a dadini

40 gr di pinoli

1 litro di brodo

1 porro

mezzo bicchiere di vino bianco

Sbucciate le mele e tagliatele a tocchetti. In una padella capiente fate soffriggere il porro tagliato finemente con un po’ d’olio evo e aggiungeteci lo speck a dadini. Dopo qualche minuto unite le mele (tenetene da parte un pugno) e mescolate di continuo per farle insaporire senza farle attaccare. Quando le mele iniziano ad ammollarsi buttate il riso e fatelo tostare con le mele prima di aggiungere una prima parte del brodo. Fate cuocere aggiungendo brodo fino a quando il riso raggiunge la cottura ideale. A metà cottura circa ricordatevi di aggiungere il pugno di mele che avete tenuto da parte: questi tocchetti non si macereranno del tutto e saranno visibili nel piatto. Nel frattempo in una padellina antiaderente fate tostare i pinoli, attenti a non bruciarli. Prima di raggiungere la cottura aggiungere due noci di burro e mescolate bene. Impiattate il riso cospargendolo con i pinoli tostati.