Cheesecake-al-limoneSi tratta sicuramente della torta americana più famosa e più esportata: la cheesecake è un dessert decisamente gustoso e, diciamocelo, per nulla dietetico. Come per molti dolci ci sono diverse versioni: cotta al forno oppure senza cottura, alla frutta o alla cioccolata, con la ricotta o con il formaggio spalmabile. La ricetta di oggi è delicata e fresca grazie alla presenza del limone.

250 gr di formaggio spalmabile tipo philadelphia

250 ml di panna da montare

150 gr di frollini

3 fogli di gelatina

70 gr di burro

50 gr di zucchero a velo

1 uovo

2 limoni bio

In un robot da cucina (o in alternativa in uno strofinaccio e schiacciandoli) mettete i frollini e tritateli in modo da renderli in polvere; sciogliete il burro e versatelo assieme ai frollini schiacchiati in una terrina. Mescolate bene per impregnare i biscotti di burro. Prendete una tortiera apribile, coprite il fondo con la carta da forno e le parete con la pellicola trasparente: coprite il fondo con il composto di biscotti e burro e uniformate bene. Mettete in frigo per mezz’ora. Nel frattempo avete il tempo di preparare la farcitura iniziando dal mettere a bagno in acqua fredda la gelatina, in modo che si ammolli. In un pentolino scaldate la panna, toglietela dal fuoco e aggiungetevi la gelatina che avrete tolto dall’acqua, strizzato e asciugato. Mescolate fino a completo sciogliemento della gelatina e lasciate raffreddare. In una terrina mescolate il formaggio spalmabile con lo zucchero; prendete i limoni e grattuggiatene la buccia, tenendola da parte. Spremete poi uno dei due limoni e aggiungete il succo al formaggio, mescolando con cura. Aggiungete un cucchiaio di zucchero a veo alla panna da montare e poi montatela; riponetela in frigo. Quando la gelatina si sarà raffreddata unitela al composto di formaggio e mescolate bene aiutandovi, se necessario, con uno sbattitore elettrico. Unite poi anche la panna montata e l’albume sbattuto a neve. Versate ora il composto nella tortiera livellando bene la superficie. Ponete in frigo per almeno 4 ore prima di servire; decorate con la buccia grattuggiata e, se siete creativi, con delle fette di limone fresco.